2007-35 Dimentichiamo d’esser folle

Dimentichiamo d’esser folle,
brandelli d’altre vite e
stralci d’esperienze.
Presente e passato in noi:
siamo eterni
involucri sanguigni di atomi
e anime sospese
tra il reale e i ricordi.

Viviamo negli occhi di chi ci chiama,
vivide immagini tremolanti
sulla superficie delle memoria
che si perde nelle nebbie
di una storia oltre il mondo,
l’eredità che ci appartiene.

Molto più di pura carne da vestire,
epifania di vita,
meteore d’esistenza e granelli
nella clessidra cosmica
di questo tempo senza senso.

Dentro
s’agitano e danzano folle di spiriti
e purpuree emozioni,
resurrezioni e conquiste.
Siamo noi a dar loro un senso, siamo noi
il miracolo del mondo,
consapevoli del baratro ma,
strano a dirsi ora,
ad esso già sopravvissuti.

 

[N. 35 – 2007]

Data di creazione : 01 novembre 2007

Testo pubblicato sulle pagine dei seguenti portali web :

  • www.poetika.it
  • www.francamente.net
  • www.ewriters.it
  • www.concertodisogni.com
  • www.clubpoeti.it

 

Be Sociable, Share!

    Lascia un commento

    *