2007-29 Labili

Labili,
scivolano ai bordi
giochi di colore e
accostamenti sensoriali,
vivide
immagini della mente.

Oniricamente vivo
al di là del reale
tocco
solo il mio cuore.

E le sento, le
accarezzo.
Solo un guizzo,
sussurro nel vento,
e poi volano
farfalle di luce e fumo
lontano dai miei pensieri
dalle mie mani che
fameliche
bramano il contatto
anima e foglio in un amplesso
solo l’inchiostro
solo questo
a sancire ciò che vive.

Scompaiono
nel vortice di me stesso:
è il presente
le rapisce
ed esse
non son più mie.

 

[N. 29 – 2007]

Data di creazione : 29 settembre 2007

Be Sociable, Share!
    Precedente Risveglio Successivo Terre di Confine Magazine n. 4

    Lascia un commento

    *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.